FAQ Covid

Fai la tua domanda, noi proveremo a dare risposta

Dove sei: Homepage > Servizi > Emergenza COVID-19 > FAQ Covid

Qui di seguito le vostre domande a cui man mano diamo risposta. Se non trovi già una risposta ai tuoi dubbi, scrivi la tua domanda e noi vi rispondiamo. Il servizio è sviluppato in collaborazione con Studio Metis, nostri partner per le politiche del lavoro.

DOMANDE

1 - Buonasera, io non sono tra i soci fnas. Se si riuscirà ad ottenere qualcosa per il nostro settore ne avrò diritto anche io? (Alessandra)
2 - Sono previsti aiuti e sostegno a chi lavora con ritenuta acconto? (Maiky e Nigel)
3 - Come prevedere un sostegno anche per chi pratica l'arte di strada liberamente? (Giuseppe)
4 - Nel 2019 ho fatto più di 30 giornate con un contratto intermittente senza indennità di disponibilità (contratto tipo delle cooperative artisti). Il contratto è scaduto a fine anno, quindi ora non ho contratto. Posso accedere ai 600€? (Alessio)
5 - Salve, mi trovo nella stessa situazione di Alessio (domanda 4), ma a metà febbraio è ripartito il nuovo contratto per il 2020. Rientro nell'indennità di 600? (Piero e Rayan)
6 - In relazione al punto 2 dell'Art.38 non mi è chiaro se dobbiamo risultare disoccupati (senza contratto in essere) o se si riferisce ad un'altra attività lavorativa non di spettacolo? (Lorenzo)
7 - Non avendo libero accesso alla nostra sala prove abbiamo messo in fermo una serie di progetti. Come possiamo valutare nei termini di lavoro perso questa limitazione? (India)
8 - Esiste, per un insieme di lavoratori del settore, la possibilità di muoversi verso un'altra regione per raggiungere una casa isolata dove proseguire il nostro lavoro? (India)

RISPOSTE

1 - Buonasera, io non sono tra i soci fnas. Se si riuscirà ad ottenere qualcosa per il nostro settore ne avrò diritto anche io? (Alessandra)
FNAS è un'associazione che lavora per le arti nello spazio pubblico, non una corporazione. Tutto quello che possiamo promuovere lo facciamo per tutto il settore e, quindi, anche per i non iscritti. Se però vuoi iscriverti per noi è importante. Più siamo e più forti diventiamo nelle richieste di riconoscimento dal governo. E quanti più siamo tanto più si arricchisce il dibattito associativo.

2 - Sono previsti aiuti e sostegno a chi lavora con ritenuta acconto? (Maiky e Nigel)
L'articolo (Indennità lavoratori dello spettacolo) assegna ai lavoratori iscritti al Fondo pensioni Lavoratori dello spettacolo, con almeno n. 30 contributi giornalieri versati nell’anno 2019 al medesimo Fondo, cui deriva un reddito non superiore a 50.000 euro, e non titolari di pensione, un’indennità pari a 600 euro per il mese di marzo (è una tantum, ma non è escluso che venga prorogata anche per aprile se l'emergenza continua). La disposizione non si applica ai lavoratori dipendenti, per i quali ci stiamo muovendo per far riconoscere altre garanzie.

3 - Come prevedere un sostegno anche per chi pratica l'arte di strada liberamente? (Giuseppe)
Questiona spinosa su cui dobbiamo provare a trovare e proporre poi una soluzione. Il Ministero tuttavia riconosce il lavoro artistico nella misura delle giornate lavorative certificate. L'artista di strada a cappello fa una scelta di libertà che comporta anche un venir meno di garanzie. L'ambito di applicabilità del reddito di cittadinanza dovrebbe coprire questi casi.

4 - Nel 2019 ho fatto più di 30 giornate con un contratto intermittente senza indennità di disponibilità (contratto tipo delle cooperative artisti). Il contratto è scaduto a fine anno, quindi ora non ho contratto. Posso accedere ai 600€? (Alessio)
Stando alla lettera del decreto puoi accedere all'indennità prevista.

5 - Salve, mi trovo nella stessa situazione di Alessio (domanda 4), ma a metà febbraio è ripartito il nuovo contratto per il 2020. Rientro nell'indennità di 600? (Piero e Rayan)
L'art. 38 prevedeva espressamente "Non hanno diritto all’indennità di cui al comma 1 i lavoratori titolari di rapporto di lavoro dipendente alla data di entrata in vigore della presente disposizione", quindi la risposta inizialmente era no. La circolare INPS, anche in seguito all'appello che abbiamo sottoscritto, ha defiito invece che, se non c'erano chiamate in corso, si rientra nei parametri.

6 - In relazione al punto 2 dell'Art.38 non mi è chiaro se dobbiamo risultare disoccupati (senza contratto in essere) o se si riferisce ad un'altra attività lavorativa non di spettacolo? (Lorenzo)
L'INPS ha modificato la precedente impostazione. Se siete dipendenti di cooperativa, ma alla data del 17 marzo non avevate giornate in essere, potete accedere alla NASPI.

7 - Non avendo libero accesso alla nostra sala prove abbiamo messo in fermo una serie di progetti. Come possiamo valutare nei termini di lavoro perso questa limitazione? (India)
È possibile fare stime soltanto in relazione alle date o alle attività che avrebbero prodotto reddito, ma non hanno potuto farlo, come date saltate, affitti non riscossi per spazi, corsi che non si sono tenuti. Da quel che capiamo dalla tua domanda la vostra è una perdita altrettanto grave, ma non stimabile economicamente e che difficilmente sarebbe presa in considerazione.

8 - Esiste, per un insieme di lavoratori del settore, la possibilità di muoversi verso un'altra regione per raggiungere una casa isolata dove proseguire il nostro lavoro? (India)
Alla luce anche delle nuove disposizioni questa opzione, purtroppo, non è praticabile.

 

 

 FAI LA TUA DOMANDA