Responsabile di produzione e diffusione #2

Napoli, 4 e 5 novembre

Dove sei: Homepage > Servizi > Formazione > Archivio > Responsabile di produzione e diffusione #2

Coordinatore della formazione FNAS 2016: Boris Vecchio
Coordinatore del laboratorio: Jérôme Planche
Altri formatori: Silvia Albanese, Fabrizio Gavosto

Premessa
Nonostante in Italia la creazione sia assai dinamica, tuttavia gli artisti (di circo, danza e arti di strada) incontrano molte difficoltà a concretizzare i propri percorsi creativi e vivere del proprio talento. E questo nonostante nel 2016 sia stato istituito un dispositivo specifico di sostegno alla creazione attraverso le residenze. Una delle cause di questa fragilità è la carenza di opportunità formative per quel che concerne i mestieri di accompagnamento amministrativo, di produzione e di distribuzione.

Obiettivo
Affrontare un approccio al mestiere della produzione e diffusione e costruirne una metodologia applicabile alla realtà italiana. Questa tappa del percorso segue e completa quella di Luglio a Savigliano.

- Imparare ad accompagnare un artista nella redazione del proprio dossier di presentazione della propria produzione
- Elaborare un budget della creazione costruendo personalizzando il proprio strumento a partire da un proprio progetto
- Conoscere e approfondire il nuovo dispositivo delle residenze italiane

Destinatari

Il laboratorio si rivolge ai promotori di compagnie e incaricati della produzione, per un massimo di 10 allievi. È necessario inviare (a segreteria@fnas.org) !!!entro il 28 ottobre!!! il proprio progetto consistente in: a) Dossier di creazione b) Pre Budget.
IMPORTANTE:
La preselezione verrà effettuata in base al dossier presentato.

Docenti

Jérome Planche, Silvia Albanese, Fabrizio Gavosto

PROGRAMMA

Giorno 1 (4 novembre 10.00-18.00) - Centro "Peppino Impastato" NAPOLI

COME REALIZZARE UN DOSSIER DI PRODUZIONE

La prima parte dell'incontro sarà dedicata a fornire un approccio metodologico generale e ad approfondire alcuni aspetti innovativi della normativa italiana. Nello specifico presenteremo il nuovo dispositivo italiano sulle residenze secondo dispositivo di legge. Subito dopo i vari partecipanti saranno divisi in piccoli gruppi di "incaricati alla produzione". A partire dai progetti proposti dai partecipanti si lavorerà per strutturare un dossier di creazione per ogni progetto, adattato al contesto italiano. Aiuteremo ogni partecipante a definire le priorità in rapporto al proprio progetto così come gli elementiimportanti per gli interlocutori esterni. L'obiettivo è quello di arrivare a stilare, entro la fine della giornata, un dossier suffucientemente ben fatto per poter passare alla parte successiva:
- Essere in grado di integrare una dichiarazione di intenti e la descrizione del scenografia (in connessione con l'artista)
- Organizzare la presentazione del calendario, dei partner, del processo di creazione, dei materiali generici, dei materiali visivi...
- Dare un tono e un'estetica grafica che riflettano l'atmosfera del creazione

Giorno 2 (5 novembre 10.00-18.00) - Centro "Peppino Impastato" NAPOLI

STABILIRE IL PROPRIO BUDGET DI PRODUZIONE

Questo modulo è concepito in due parti di 3 ore ciascuna e si sviluppa a partire dal progetto elaborato nella giornata precedente.
PRIMA PARTE:
- Scrivere il bilancio di produzione in stretta relazione con il progetto artistico
- Definire i termini tecnici e, in particolare, la differenza tra un bilancio e un piano di tesoreria.
- Realizzare il proprio strumento di creazione di bilancio, impostandolo in un file Excel personalizzato, definire i differenti oneri amministrativi e tecnici che ciascuno implica
- Stabilire un calendario in stretta connessione con il bilancio

SECONDA PARTE
- Completare le colonne di bilancio "prodotti" e "oneri" sulla base della conoscenza della rete italiana di supporto alla creazione, così come identificata dal lavoro insieme
- Riprendere l'analisi del sistema italiano di residenze artistiche, scendendo nel dettaglio delle differenti realtà chene fanno parte, per individuare i giusti interlocutori, rispettare le tempistiche corrette, comprendere quali accorgimenti osservare per interessare l'interlocutore
- Riscrivere il bilancio di creazione in relazione alle informazioni ricevute, adattandolo alle tempistiche e agli interlocutori che paiono più adeguati

In chiusura sarà possibile prendere un po' di tempo per eventuali domande puntuali e specifiche

 

Luogo del corso
Centro Peppino Impastato, via Cicerone 18 (Bagnoli) NAPOLI

Lingue del corso
Italiano, inglese e francese. Non è prevista traduzione.

Costo del laboratorio
Il laboratorio è gratuito, ma la selezione avviene sulla base dei progetti presentati fino a un massimo di 8 progetti. Per ogni progetto è possibile partecipare con massimo due operatori della stessa organizzazione.

Osservatori
È possibile partecipare sempre gratuitamente alle due giornate come osservatori, senza un proprio progetto artistico. Questa possibilità è aperta solo agli artisti e alle compagnie residenti a Napoli e zone limitrofe campane. I posti disponibili sono 4.

Adesione al laboratorio
Scorri in basso e compila il modulo seguente in tutte le sue parti, ti contatteremo al più presto.