APPELLO AL GOVERNO ITALIANO PER LO SPETTACOLO DAL VIVO

UNISCA LANCIA UN APPELLO AL GOVERNO PER LA RIPARTENZA DELLO SPETTACOLO DAL VIVO POST-PANDEMIA

Dove sei: Homepage > RETE > UNISCA > APPELLO AL GOVERNO ITALIANO PER LO SPETTACOLO DAL VIVO

 

 

 

ROMA, 19 gennaio 2022

 

La mancanza di una reale ripartenza del settore dello spettacolo e delle arti performative ha alimentato nella popolazione italiana un processo di rapida assuefazione all’assenza della rappresentazione in presenza e dunque alla privazione del rito collettivo della “condivisione”, condicio sine qua non dell’Umanità e della Storia degli esseri umani e motore della loro socialità. Un processo pericoloso e involutivo purtroppo ben visibile nella piazza virtuale dei social, dove la violenza verbale, la virulenza e la contrapposizione spesso feroce, anche fra sconosciuti, hanno raggiunto livelli decisamente preoccupanti.

I luoghi di spettacolo, chiusi per 9 mesi tra il 2020 e il 2021, sono oggi aperti, ma gli effetti della nuova ondata di contagi stanno azzerando i piccoli passi compiuti verso la ripartenza: tournée e spettacoli annullati o rinviati; incertezza e impossibilità di programmazioni, cui fanno da pendant spese di gestione riprese a pieno regime per garantire il lavoro, la capienza al 100% e la sicurezza degli spettatori.


È quindi per una reale necessità dell’intera collettività e la salvaguardia dell’equilibrio culturale del Paese, oltre che per la difesa economica di un comparto che dà lavoro a centinaia di migliaia di lavoratori, che CHIEDIAMO AL GOVERNO ITALIANO di porre in essere con urgenza e completezza – anche alla luce delle notizie relative al nuovo Decreto sostegni 2022 - provvedimenti realmente capaci di permettere resistenza e ripartenza dello spettacolo dal vivo, settore produttivo tra i più colpiti dagli effetti della pandemia, che purtroppo, nella totalità delle componenti della sua filiera, non ha potuto beneficiare adeguatamente del supporto necessario alla propria sopravvivenza.

Sul comunicato, pubblicato il 19 gennaio 2022, sono elencate le varie richieste di UNISCA al Governo Italiano.

QUI L'ARTICOLO COMPLETO