Eleonora Ariolfo nuova Direttrice di FNAS

“Lo spettacolo dal vivo deve ritrovare luoghi e pubblico”

22-03-2021

Cari soci FNAS,

prima di tutto desidero ringraziare Il Consiglio Direttivo, Beppe, Boris, Alessandra e Mario per la fiducia che mi hanno accordato nell’affidarmi l’incarico di Direttrice della
Federazione Nazionale Arti in Strada. Una nuova sfida che ho accolto con entusiasmo e passione. Sono pronta a mettere in questo incarico tutta la mia esperienza, mantenendo la
mente aperta a nuovi orizzonti per imparare e crescere ancora, anche grazie al vostro aiuto.

Per chi non mi conoscesse, eccomi, mi presento: torinese doc, classe 1980. Mi sono laureata al Codarts di Rotterdam https://www.codarts.nl/en/ nel 2003. Dopo una carriera artistica come danzatrice e coreografa, ho lasciato la scena per perfezionare i miei studi e ritornare alle arti performative come direttore di produzione prima e progettista culturale dopo. Lo sviluppo di nuove strategie di sostenibilità, per gli enti che operano nell’ambito dello spettacolo dal vivo, è la mission del mio lavoro da freelance che dal 2017 ho trasformato in una struttura (Reve s.r.l.) che offre consulenza e supporto ad Associazioni ed Enti del Terzo Settore. Grazie a tanto lavoro sul campo ho potuto imparare a conoscere tutte le criticità e le esigenze del settore delle performing arts, in continua mutazione e crescita.

Questo periodo di pandemia mi ha segnata, come immagino abbia segnato ognuno di voi.

Nell’arco di pochi mesi ho perso affetti cari e tutto ciò su cui ho lavorato ed investito per anni è sembrato svanire nel nulla. Un anno senza eventi da organizzare, senza spettacoli, rassegne e festival da programmare. Non ho perso, però, la tenacia e la voglia di lottare che mi contraddistinguono. Ho continuato a lavorare cercando nuove strade e nuove
modalità per mettere a servizio del settore le mie conoscenze e competenze. I tempi duri non sono finiti, sarà un anno impegnativo in cui siamo chiamati a ridare vita alla Federazione e a riportare in strada e in scena lo spettacolo dal vivo che deve ritrovare luoghi e pubblico. Questo è il momento per muoverci insieme per far sì che la FNAS sia sempre più vicina agli artisti e ai propri soci, ma al contempo dar voce all’intero comparto delle arti performative nello spazio pubblico.

Desidero ringraziare Federico Toso, per avermi fatto conoscere la ricchezza della FNAS, dei suoi artisti ed associati. Una sera durante il Fresh Street #4 ho scritto un messaggio a Federico che diceva “Ogni tanto bisogna mettersi nella tua testa ed interpretare la tua visione, ma il lavoro funziona, perché c’è una visione!”

Il lavoro di questi anni è un’importante eredità di progetti ed idee che starà a noi portare a termine e far crescere, interpretando la visione che ognuno di voi vorrà dare alla FNAS. Mi auguro, quindi, che questi mesi siano l’inizio di un lungo e proficuo cammino insieme, all’insegna del reciproco scambio e della condivisione di idee, progetti e azioni per il futuro.
Un grazie sincero per il Vostro benvenuto a bordo e…

Buona strada a tutti!

Immagini: